Calcio, tutti i portieri che hanno segnato un gol in Serie A: Alberto Brignoli nella storia. Sentimenti IV il pioniere, Taibi l’ultimo

pallone-calcio-2.jpg

Alberto Brignoli ha realizzato un gol storico per il Benevento: il portiere dei giallorossi è stato il protagonista della rete del 2-2 contro il Milan che ha consegnato ai campani il primo punto in Serie A. Il 26enne è diventato così il quinto portiere di sempre capace di segnare nel massimo campionato italiano di calcio, il terzo se consideriamo soltanto le trasformazioni su azione.

L’ultimo era stato Massimo Taibi che il 1° aprile 2001 regalò alla Reggina il pareggio contro l’Udinese. Il primo estremo difensore a trovare la via del gol su azione fu Michelangelo Rampulla (Atalanta-Cremonese nel 1992, lui giocava per i grigiorossi). Bisogna invece tornare indietro di decenni per trovare i pionieri: il mitologico Lucidio Sentimenti (Sentimenti IV negli annali) che trasformò cinque calci di rigore tra il 1940 e il 1959 con le maglie di Modena, Juventus e Lazio. Dopo di lui arrivò Antonio Rigamonti (tre gol dal dischetto con la casacca del Como dal 1973 al 1976).

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

 

Serie A Roma, Fazio: «Battiamo il Torino per restare vicini a Juventus e Napoli»

Il difensore: «Pensiamo partita dopo partita, dobbiamo arrivare alla fine della stagione al pari di queste altre due squadre»

ROMA – “Col Napoli abbiamo fatto un gran secondo tempo, ma ci è mancata un pò di fortuna. E peccato anche non aver vinto a Londra, ma se giochiamo così possiamo portare sempre a casa i tre punti”. Dopo il ko in campionato con la squadra di Sarri e il pari in Champions League con quella di Conte, la Roma va a Torino in cerca di un successo per rimettersi nella scia delle prime in classifica. E Federico Fazio non ha dubbi sul fatto che la strada imboccata dai giallorosso sia quella giusta. “È un peccato non aver vinto col Chelsea ma adesso abbiamo una gara importante. Dobbiamo fare le stesse cose anche in campionato – spiega il difensore a Sky Sport -. Man mano che passa il tempo troviamo il modo giusto di giocare tutti insieme, da quando è arrivato Di Francesco ha cercato subito di farci capire quello che voleva da noi e noi di far capire a lui quello che potevamo dargli; quindi è molto importante continuare a giocare come stiamo facendo per riuscire a portare sempre a casa i tre punti”. È vero che in campionato contro le grandi non abbiamo vinto mentre in Europa siamo riusciti a pareggiare, ma non credo che sia una Roma europea perché anche con l’Inter eravamo stati capaci di fare una bella partita e potevamo sicuramente vincere. Con il Napoli qui in casa nostra abbiamo fatto un buon secondo tempo e sarebbe stato giusto chiudere la partita con un pareggio. Non è stato così, peccato per noi perché la fortuna in queste due partite non è stata dalla nostra parte mentre con due squadre come l’Atletico e il Chelsea, che hanno esperienza in Europa, abbiamo dimostrato di poter fare una buona partita anche se non abbiamo vinto”.

 

TRA NAPOLI E TORINO – Tornando poi alla gara persa col Napoli, Fazio sottolinea che “se fossero entrate in porta alcune palle gol che siamo stati bravi a creare oggi non si parlerebbe di un gioco migliore per quanto riguarda la squadra di Sarri. Abbiamo fatto un gran secondo tempo e non siamo stati fortunati come ho detto, nel calcio è anche importante esserlo ma adesso pensiamo solo al Torino per ritrovare la strada giusta anche in Serie A. Mercoledì abbiamo giocato molto bene, e credo che se continuiamo a fare così in tutte le partite non avremo problemi a trovare punti. Questa squadra è forte. Juve e Napoli lo sono di più? Pensiamo partita dopo partita, dobbiamo arrivare alla fine della stagione al pari di queste altre due squadre”. Fondamentale quindi domenica sarà ritrovare la strada del successo. “Il Torino non avrà Belotti ma dobbiamo pensare prima a noi come squadra e poi agli avversari – conclude l’argentino -. Il Toro è una grande squadra che gioca molto bene e sappiamo che sarà una giornata difficile”. Che però potrebbe registrare il ritorno tra i convocati di Patrick Schick. L’attaccante ceco è infatti tornato ad allenarsi in gruppo realizzando anche una doppietta in partitella.

 

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.