“Che fatica la vita da bomber” a Tiki Taka su Italia 1: “Chi mangia un limone per la maglia di Gattuso”

 

Fabio Tocco ed Emanuele Stivala, i due biellesi che da due anni imperversano su magliette, cappellini e cover per cellulari con il loro slogan «Che fatica la vita da bomber» (1200 negozi autirizzati a commercializzare in loro prodotti), sbarcano ora in televisione. Consolidato il successo con il torneo estivo di calcetto che ha visto anche in provincia l’arrivo di vip dello sport e dello spettacolo, la vera svolta è arrivata a settembre quando il duo biellese ha firmato un contratto in esclusiva con Mediaset: a Fabio ed Emanuele è stata affidata la parte sportiva di Mediaset Web.

I due biellesi sono così diventati i volti fissi di Tiki Taka, il programma ideato dal direttore Claudio Brachino che propone le immagini della giornata di Serie A appena conclusa e i match internazionali nella settimane di coppe europee. La struttura del programma è quella del talk show, con approfondimenti, reportage ed interviste esclusive ai vari protagonisti del mondo del calcio. A loro tocca la parte divertente del programma: «Abbiamo un accordo con i giocatori di serie A che settimanalmente ci regalano le loro magliette – racconta Fabio -. La domenica, prima dell’inizio delle partite, andiamo davanti allo stadio e chiediamo ai tifosi cosa sarebbero disposti a fare per avere la maglietta». «Nascono situazione assurde – aggiunge Emanuele -: una volta un signore ha mangiato in 30 secondi una cipolla cruda per avere la maglia di Andrea Conti mentre un ragazzo si è fatto rasare i capelli a zero per quella di Radja Nainggolan».

Ma chiunque abbia visto Tiki Taka non può dimenticare l’espressione di quel ragazzo che ha divorato un limone per la maglia di Gennaro Gattuso e di quello che, davanti alla possibilità di andare a prendere un caffè con Melissa Satta, ha accettato di mettere la mano in una scatola dal contenuto misterioso (all’interno c’erano migliaia di vermi).

Ma i progetti che attendono i due trentenni sono ancora tanti: «In attesa di rinnovare il contratto con Mediaset, a marzo uscirà il nostro libro edito da Mondadori – conclude Emanuele – . Durante l’inverno invece, saremo impegnati in un torneo di calcio simile a quello che si è svolto quest’estate, ma che verrà disputato nei centri commerciali di Milano, Roma e Napoli. In estate invece dovremmo essere gli inviati in Russia per i mondiali di calcio, ma di questo avremo tempo per parlarne».

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Angelana Calcio, doppio colpo di mercato: ecco Lanzi e Di Domenicantonio

Angelana Calcio, doppio colpo di mercato: ecco Lanzi e Di Domenicantonio

Angelana Calcio, ecco due nuovi innesti. Leonardo Lanzi, centrocampista classe 1996 e Simone Di Domenicantonio, attaccante classe 1997, sono i due rinforzi del mercato di dicembre che la società ha messo a disposizione di mister Stefano Cardinali.

Leonardo Lanzi arriva dall’Eccellenza marchigiana, dal Tolentino, dove ha messo a segno 2 gol in questa prima parte di campionato. Lo scorso anno Lanzi ha militato nel Petrignano ed in passato ha anche vestito le maglie di Pergolese, Matelica, Fabriano Cerreto e Casacastalda, dividendosi tra Eccellenza umbra, Eccellenza marchigiana e Serie D. Giovane, ma già con un curriculum importante, Lanzi risponde alla perfezione al profilo che il diesse Gambacorta stava cercando sul mercato.

Correlato: Calcio, addio a Diego Biscaro Parrini: “Non coinvolto nel progetto”

Simone Di  Domenicantonio arriva invece dalla Voluntas Spoleto. L’esterno offensivo classe 1997 dotato di grande tecnica individuale, autore anche di 3 reti nel corso di questa stagione di Eccellenza, sarà a disposizione di mister Stefano Cardinali a partire dalla prossima partita interna del 10 dicembre, che vedrà l’Angelana impegnata contro la corazzata Cannara. Di Domenicantonio è un ragazzo laziale, che ha vissuto gli ultimi anni del settore giovanile tra Atletico 2000 (zona Centocelle di Roma), ed il Savio (scuola calcio Elité affiliata con la Roma). Ha vestito la maglia della Voluntas Spoleto, anche nel corso della scorsa stagione.

 

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.

Calcio, tutti i portieri che hanno segnato un gol in Serie A: Alberto Brignoli nella storia. Sentimenti IV il pioniere, Taibi l’ultimo

pallone-calcio-2.jpg

Alberto Brignoli ha realizzato un gol storico per il Benevento: il portiere dei giallorossi è stato il protagonista della rete del 2-2 contro il Milan che ha consegnato ai campani il primo punto in Serie A. Il 26enne è diventato così il quinto portiere di sempre capace di segnare nel massimo campionato italiano di calcio, il terzo se consideriamo soltanto le trasformazioni su azione.

L’ultimo era stato Massimo Taibi che il 1° aprile 2001 regalò alla Reggina il pareggio contro l’Udinese. Il primo estremo difensore a trovare la via del gol su azione fu Michelangelo Rampulla (Atalanta-Cremonese nel 1992, lui giocava per i grigiorossi). Bisogna invece tornare indietro di decenni per trovare i pionieri: il mitologico Lucidio Sentimenti (Sentimenti IV negli annali) che trasformò cinque calci di rigore tra il 1940 e il 1959 con le maglie di Modena, Juventus e Lazio. Dopo di lui arrivò Antonio Rigamonti (tre gol dal dischetto con la casacca del Como dal 1973 al 1976).

Vuoi ottenere il vostro molto proprio Maglie Calcio Poco Prezzo? Oltre al capo ciaomagliecalcio.com ora!
Quindi, diamo uno sguardo ai dettagli.