Atalanta batte Frosinone 4-0 Show di Papu Gomez, due gol e due assist FOTO

ANSA

Atalanta batte Frosinone 4-0. Show di Papu Gomez autore di una doppietta e due assist.

Troppa Atalanta per il neopromosso Frosinone che a Bergamo è affondato sotto i colpi del ‘Papu’ Gomez e compagni. Nel 4-0 finale la squadra allenata da Moreno Longo ha mostrato lacune in tutti i settori, ma il reparto peggiore è stato quello arretrato e solo grazie alle parate di Sportiello la punizione non è stata ancora più severa. Per l’Atalanta sono arrivati i primi 3 punti in campionato, ma soprattutto è stata l’occasione per provare gli schemi in vista dell’andata dei playoff di Europa League di giovedì sera, contro il Copenhagen. Unico acuto dei ciociari il palo colto da Ciano all’11’. Poi solo Atalanta, passata in vantaggio con Gomez al 14′, su assist di Toloi. Nella ripresa Hateboer al 4′ ha di fatto chiuso la pratica e Pasalic al 16′ ha aggiunto il suo nome nel tabellino. In entrambe i casi l’ultimo passaggio è stato di Gomez. L’argentino nel recupero ha poi messo il sigillo su una partita perfetta firmando la sua doppietta con un gran destro, leggermente deviato da Salamon.

LE RETI

Al 14′ Papu Gomez sblocca il match. Atalanta in vantaggio

Al 48′ l’Atalanta raddoppia con Hateboer su assist di Gomez

Al 61′ ancora un assist del Papu stavolta per Pasalic che insacca

Al 90’+2 ancora Gomez, per lui doppietta e due assist. È lui l’uomo della partita

Terza giornata Serie A 2018 2019: gli anticipi, i posticipi, gli orari e le dirette tv

Il programma e il calendario con le partite del terzo turno di campionato

Terza giornata Serie A 2018 2019: gli anticipi, i posticipi e gli orari | Il programma e il calendario con le partite del secondo turno di campionato: chi gioca

TERZA GIORNATA SERIE A 2018 2019 – Spazio alla terza giornata del campionato di calcio 2018/2019: si comincia venerdì 31 agosto con la sfida dello stadio Olimpico tra Roma e Milan alle ore 20,30.

Sabato i consueti due anticipi: alle 18 il Bologna ospita l’Inter, alle 20,30 la Juventus torna al Tardini di Parma.

Domenica alle 18 Fiorentina-Udinese a poi alle 20,30 tutte le altre tra cui Lazio-Frosinone e Sampdoria-Napoli.

Terza giornata Serie A 2018 2019 | Il programma

La terza giornata di andata si disputa domenica 2 settembre 2018 con inizio alle ore 20.30 (6 gare), con un anticipo al venerdì alle ore 20.30, due anticipi sabato rispettivamente alle ore 18.00 e alle ore 20.30 e un anticipo domenica alle ore 18.00.

Venerdì 31 agosto 2018 ore 20,30

  • MILAN-ROMA diretta tv Sky

Sabato 1 settembre 2018 ore 18

  • BOLOGNA-INTER diretta tv Sky

Sabato 1 settembre 2018 ore 20,30

  • PARMA-JUVENTUS diretta tv Dazn

Domenica 2 settembre 2018 ore 18

  • FIORENTINA-UDINESE diretta tv Dazn

Domenica 2 settembre 2018 ore 20,30

  • ATALANTA-CAGLIARI diretta tv Sky
  • CHIEVOVERONA-EMPOLI diretta tv Dazn
  • LAZIO-FROSINONE diretta tv Sky
  • SAMPDORIA-NAPOLI diretta tv Sky
  • SASSUOLO-GENOA diretta tv Sky
  • TORINO-SPAL diretta tv Sky

Terza giornata Serie A 2018 2019, quando si gioca

Le gare di ogni giornata del Campionato di Serie A 2018/2019 si disputano, come regola generale, nei seguenti giorni e orari:

  • sabato ore 15.00 (1 anticipo)
  • sabato ore 18.00 (1 anticipo)
  • sabato ore 20.30 (1 anticipo)
  • domenica ore 12.30 (1 anticipo)
  • domenica ore 15.00 (3 gare)
  • domenica ore 18.00 (1 posticipo)
  • domenica ore 20.30 (1 posticipo)
  • lunedì ore 20.30 (1 posticipo)

ECCEZIONI:

Nell’8a giornata di andata, nella 12a giornata di andata e nella 9a giornata di ritorno, che precedono settimane in cui si disputano gare delle squadre nazionali collocate in date FIFA con rilascio obbligatorio dei calciatori, nonché nella 5 a giornata di andata e nella 10a giornata di ritorno, che precedono turni infrasettimanali, il posticipo del lunedì alle 20.30 è sostituito da un anticipo il venerdì alle ore 20.30.

I turni infrasettimanali in programma nella 6a giornata di andata (26 settembre 2018) e nella 11a giornata di ritorno (3 aprile 2019) si disputano mercoledì con inizio alle ore 21.00 (6 gare), con un anticipo martedì alle ore 21.00, un anticipo mercoledì alle ore 19.00, un posticipo giovedì alle ore 21.00 e, in alternativa tra loro, un anticipo martedì alle ore 19.00 o un posticipo giovedì alle ore 19.00.

MOLINARO: “NIENTE DRAMMI, AVANTI CON COMPATTEZZA”

.

Netta sconfitta per i giallazzurri in casa dell’Atalanta, nella prima giornata del Campionato di Serie A 2018/2019. Dopo un primo tempo giocato su buoni ritmi, il Frosinone nella ripresa è crollato sotto i colpi di un’Atalanta spietata e mai doma. Nel post gara queste le parole di Cristian Molinaro ai microfoni di Media Center Frosinone: “Non c’è da fare drammi, questo è un gruppo nuovo, che avrà bisogno di un po’ di tempo per amalgamarsi. Nel primo tempo ho visto cose positive e da queste bisognerà ripartire. In Serie A alcuni errori li paghi a caro prezzo, stasera il passivo è stato ampio, merito di un’Atalanta che ha messo in campo nel secondo tempo una prestazione super, ma noi abbiamo concesso qualche occasione di troppo”.

Precisione che andrà ritrovata già dal prossimo impegno, domenica contro il Bologna…

“Parliamo di una squadra solida, con un allenatore preparato. Ho visto un Bologna tonico e determinato. Per fare bene dovremo mettere in campo lo stesso atteggiamento visto oggi nel primo tempo, con un assetto corto, per fare bene la chiave di lettura è questa. Si deve saper soffrire, gli errori vanno limitati. Da domani cominceremo a lavorare in vista di un match così importante”.

PAGELLE/ Sassuolo Inter (1-0): Fantacalcio: Dalbert dietro la lavagna, i voti della partita (Serie A)

Pagelle Sassuolo Inter: Fantacalcio, i voti della partita di Serie A, valida per la 1^ giornata del campionato 2018-2019. Domenico Berardi segna su rigore, voto alto anche a De Zerbi

Sassuolo Inter rappresenta la prima sorpresa della Serie A 2018-2019, con la sconfitta dei nerazzurri grazie al rigore di Domenico Berardi. Sono tanti i calciatori nerazzurri che hanno steccato l’esordio, ma la palma del peggiore in campo, suo malgrado, va a Dalbert Henrique che ottiene un 4,5 nelle nostre pagelle: il ventiquattrenne brasiliano è stato schierato da Luciano Spalletti come terzino sinistro titolare, con Kwadwo Asamoah che invece è stato dirottato sull’esterno alto. L’esperimento non è riuscito: Dalbert è risultato timido e impreciso in fase offensiva, spesso impacciato quando invece l’Inter doveva difendersi. Dopo l’intervallo, il brasiliano si è ritrovato in panchina: dentro Ivan Perisic e Asamoah riportato al ruolo di laterale basso, dove peraltro ha fatto molto meglio rispetto al primo tempo. L’anno scorso Dalbert aveva iniziato come titolare per poi fare tanta panchina; la storia potrebbe ripetersi in questo campionato, anche se siamo solo alla prima giornata e – come detto – tanti calciatori nerazzurri non sono apparsi all’altezza della situazione in questo esordio stagionale. (agg. di Claudio Franceschini)

BERARDI E DE ZERBI, VOTI ALTISSIMI

Nelle pagelle di Sassuolo Inter spiccano i voti altissimi per Domenico Berardi e per il suo allenatore Roberto De Zerbi, principali artefici del successo a sorpresa dei neroverdi emiliani nella 1^ giornata di Serie A ai danni dell’Inter, subito costretta a fare i conti con una battuta d’arresto contro una squadra che storicamente è indigesta ai nerazzurri. Cominciamo da Berardi, per il quele il gol su rigore è stata la ciliegina sulla torta di una prestazione che è stata molto convincente nel suo complesso: un’ottima notizia anche per la Nazionale, se Berardi proseguirà su questa strada. Parte del merito va data certamente anche a De Zerbi, che ha messo in campo un Sassuolo che ha già una chiara identità di gioco, spirito giusto e tenuta fisica. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PAGELLE SASSUOLO INTER

Al Mapei Stadium-Città del Tricolore di Reggio Emilia il Sassuolo supera l’Inter per 1 a 0. Nel primo tempo i padroni di casa partono subito forte per cercare di imporsi e passare in vantaggio, costringendo quindi gli ospiti sulla difensiva ed impedendone ogni ripartenza sul nascere. I tentativi creati dagli emiliani trovano un esito positivo al 27′ quando, sul fallo in area nerazzurra fischiato contro Miranda per un intervento irregolare ai danni di Di Francesco, ci pensa Berardi a presentarsi dal dischetto e trasformare il calcio di rigore battendo Handanovic, in grado unicamente di sfiorare il pallone. Lo stesso Berardi, a ridosso dell’intervallo, sfiora la doppietta personale e, nel secondo tempo, i milanesi, anche grazie all’ingresso di Perisic per Dalbert, entrano in campo con uno spirito diverso rispetto a quello mostrato in precedenza. Tuttavia questo sentore rimarrà solo un’illusione poichè è Boateng, al 65′, a mancare un’altra possibilità per il 2 a 0 scheggiando uno dei pali difesi dall’estremo difensore sloveno. Nemmeno gli inserimenti di Keita e di Karamoh nell’ultima parte dell’incontro appaiono funzionali al completamento della rimonta, con il portiere Consigli chiamato in causa nel recupero per blindare la propria porta ed il risultato. Grazie a questa vittoria il Sassuolo conquista i primi 3 punti del suo campionato mentre l’Inter resta ferma a quota zero. VOTO PARTITA 6,5 Gara entusiasmante nel primo tempo per l’intensità mostrata dal Sassuolo e dall’esito imprevedibile nella ripresa grazie alla voglia dell’Inter di cercare il pareggio. VOTO SASSUOLO 7 Grane prova quella messa in campo dalla squadra di De Zerbi, rinnovata sotto diversi aspetti ed allo stesso tempo probabilmente ritrovatasi dopo la scorsa annata di transizione. VOTO INTER 5 Prestazione e sconfitta deludente avendo sprecato tutto il primo tempo. VOTO ARBITRO: Mariani (sezione di Aprilia) 5 Lascia correre troppo spesso su situazioni in cui sarebbe dovuto intervenire e non sembra prendere sempre le decisioni migliori insieme con i suoi collaboratori.

LE PAGELLE DEL SASSUOLO

CONSIGLI 7 Decisivo a ridosso del recupero con un intervento importante.

LIROLA 5 Perde troppi possessi lungo la corsia che gli è stata assegnata.

MAGNANI 6,5 Giovane ed esordiente, mette il sorriso al suo allenatore.

G. FERRARI 6 Adempie bene ai suoi compiti.

ROGERIO 6 Sorpresa positiva dell’incontro, inizia a contenersi dopo aver rimediato un ammonizione.

DUNCAN 6,5 Recupera molti palloni pur non riuscendo sempre a mettere in pratica tutto quello che ha in mente.

MAGNANELLI 6,5 Il capitano lotta nel mezzo offrendo un apporto significativo.

BOURABIA 5,5 Comincia bene salvo poi perdersi col passare dei minuti.

D. BERARDI 8 Man of the match e matchwinner di serata a coronamento di novanta minuti disputati da vera stella della sua squadra.

K. BOATENG 5 Vive senza dubbio una serata difficile da falso nove con De Vrij sulle sue tracce ma ci ha abituato a standard ben più alti.

F. DI FRANCESCO 6 Corre moltissimo e conquista il calcio di rigore del vantaggio.

SENSI 5 Fatica ad entrare in partita sostituendo Bourabia.

BOGA 6 Prende il posto di Di Francesco portando grande fisicità.

BABACAR Senza Voto Rimpiazza Boateng nell’ultima parte della gara senza poter mettere le sue caratteristiche al servizio della squadra.

All. DE ZERBI 7,5 Lo spirito con cui la sua squadra comincia il match è sicuramente da elogiare, così come la tenuta fisica e mentale rimasta forte sino ai titoli di coda.

LE PAGELLE DELL’INTER

HANDANOVIC 6 Spettatore non protagonista, peccato per il rigore solamente sfiorato con le dita.

D’AMBROSIO 5,5 Non sempre è presente per chiudere la sua zona di competenza.

MIRANDA 5,5 Commette ingenutamente il fallo che sancisce il rigore e la vittoria per il Sassuolo.

DE VRIJ 6 Disputa una buona partita confermando le scelte di chi ha puntato su di lui.

DALBERT 4,5 Compromette i meccanismi della squadra sbagliando davvero troppo in entrambe le fasi di gioco.

VECINO 6 Importante nel mezzo soprattutto guardando alle difficoltà del compagno di mediana.

BROZOVIC 5 Appare molto disordinato perdendo diversi palloni e commettendo qualche fallo di troppo.

POLITANO 5 Un paio di conclusioni non salvano la sua prova, forse emozionato dal dover affrontare i suoi vecchi compagni nel suo ex stadio alla prima gara ufficiale.

LAUTARO MARTINEZ 5,5 Combina relativamente poco ma si fa apprezzare molto per l’atteggiamento espresso, tornando indietro nella propria metà campo per conquistare possessi e punizioni che permettono quindi alla squadra di ripartire.

ASAMOAH 5 Più preciso da terzino nella ripresa che da ala come visto nel primo tempo.

ICARDI 5,5 Colleziona diverse conclusioni che tuttavia non hanno il successo auspicato.

PERISIC 6 Prova subito a dare il suo contributo e serve ad Icardi un buon pallone sfortunatamente per loro non sfruttato a dovere.

KEITA B. 5 Rileva Lautaro Martinez al 69′ facendolo rimpiangere.

KARAMOH Senza Voto Entra al posto di Karamoh nel finale senza riuscire ad incidere.

All. SPALLETTI 5 I suoi hanno probabilmente preso un po’ troppo sotto gamba l’impegno contro il Sassuolo e quando prova a rimetterli in riga durante l’intervallo è ormai tardi, complice pure la scarsa intesa tra i nuovi innesti anche in corso d’opera.

IL PRIMO TEMPO

A Reggio Emilia, al termine del primo tempo, le formazioni di Sassuolo ed Inter sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 0. I neroverdi partono alla grande schiacciando i nerazzurri con un atteggiamento molto aggressivo ed attento nel fermare sul nascere le possibili ripartenze. Gli emiliani vanno al cross da entrambe le fasce ma è Berardi a spiccare su tutti, riuscendo pure a portare in vantaggio i suoi al 27′ quando trasforma il calcio di rigore concesso per fallo di Miranda su Di Francesco. Poco convincente l’atteggiamento della squadra di Spalletti, visibilmente non in grado di esprimere le proprie qualità migliori anche a causa delle prestazioni negative di Dalbert e dello stesso Miranda. Ammoniti finora il centrale brasiliano tra gli ospiti, Duncan e Rogerio in precedenza tra i padroni di casa.

SASSUOLO INTER: I VOTI DEL PRIMO TEMPO

VOTO SASSUOLO (PRIMO TEMPO): 7 Gli emiliani entrano in campo con uno spirito molto combattivo e vivono 45 minuti di grandissima intensità, concedendo poco o nulla agli avversari. MIGLIORE SASSUOLO (PRIMO TEMPO): BERARDI 7 Scatenato, porta in vantaggio i suoi tenendo costantemente in apprensione la difesa nerazzurra. PEGGIORE SASSUOLO (PRIMO TEMPO): BOATENG 5 L’ex milanista appare poco brillante attirando su di sè le marcature dei milanesi ma senza proporsi in prima persona.

VOTO INTER (PRIMO TEMPO): 5 Squadra irriconoscibile rispetto a quanto visto nel precampionato ed è inspiegabile la difficoltà nel costruire le proprie azioni. MIGLIORE INTER (PRIMO TEMPO): LAUTARO 6,5 Si fa apprezzare per l’atteggiamento mostrato nel cercare di conquistare palloni abbassandosi e subendo diversi falli che consentono alla squadra di far ripartire l’azione. PEGGIORE INTER (PRIMO TEMPO): DALBERT 4,5 Sbaglia praticamente tutto in entrambe le fasi di gioco, compromettendo i meccanismi della squadra.

Napoli-Milan, seconda giornata Serie A: quando si gioca, orario e come vederla in tv e streaming

Sabato 25 agosto alle ore 20.30 scenderanno in campo per l’anticipo della seconda giornata del campionato di calcio di Serie A 2018-2019 Napoli e Milan. Lo stadio San Paolo è pronto per essere teatro di una sfida molto interessante tra partenopei e rossoneri.

Gli uomini di Carlo Ancelotti sono reduci dal successo all’esordio nella difficile trasferta di Roma contro la Lazio e davanti al loro pubblico vogliono centrare il bersaglio grosso per dare continuità ai propri risultati. Un Napoli a corrente alternata quello che abbiamo visto all’Olimpico: male nei primi 25 minuti e bene nella fase finale del primo tempo e per metà della ripresa. Ciò è stato sufficiente per conquistare i tre punti contro i biancocelesti ma le aspettative del tecnico sono altre.

Sulla sponda milanista si tratta dell’esordio. I rossoneri non sono scesi in campo contro il Genoa a San Siro, rispettando la decisione dei rossoblu di non giocare in conseguenza dei tragici eventi di Genova. Per cui, per Gattuso e i suoi sarà un battesimo del fuoco. Di sicuro, l’osservato speciale del match sarà Gonzalo Higuain, grande ex della piazza pertenopea, che dopo le avventure sotto il Vesuvio e a Torino (alla Juve), ha sposato la causa milanese. Vedremo di cosa sarà capace.

OASport vi proporrà la DIRETTA LIVE di Napoli-Milan, match valido per la seconda giornata della Serie A 2018-2019 di calcio. Di seguito la data, il programma dettagliato e l’orario d’inizio della partita che sarà trasmessa in diretta streaming su Dazn.

Napoli-Milan, seconda giornata Serie A: quando si gioca, orario e come vederla in tv e streaming

Sabato 25 agosto

ore 20.30  Napoli – Milan

Napoli-Milan sarà trasmessa in diretta streaming su Dazn dunque potrete vederla su smart tv, computer, cellulari, tablet, consolle per videogiochi e tutti i dispositivi collegati alla rete internet.

DIRETTA LIVE scritta su OASport: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, per non perdersi davvero nulla.